content marketing

Cos’è il content marketing

Il content marketing potrebbe essere quello che ti serve per fare un gran bel salto di qualità nel modo in cui promuovi la tua azienda. L’obiettivo di questo articolo è illustrarti tutte le possibilità che hai fare un tipo di marketing di qualità attraverso i contenuti. Grazie ad internet con i suoi social e altre piattaforme web oggi aziende e liberi professionisti possono interagire con il proprio pubblico. Se ci pensi bene anni fa la comunicazione era a senso unico. I vari brand si promuovevano attraverso canali come la televisione o la radio ma era un monologo. Il pubblico non poteva rispondere, interagire e esprimere consenso o dissenso, soddisfazione o malcontento.

L’unica cosa che poteva fare era continuare a guardare la pubblicità o semplicemente cambiare canale e passare ad altro. Oggi i canali di comunicazione che vengono usati per fare marketing sono in un certo senso più giusti ed equi e il pubblico ha un potere che prima non gli era consentito; quello di esprimere la propria opinione. Il vantaggio notevole nei mezzi di comunicazione moderni è la possibilità di chiedere le opinioni altrui (ad esempio le recensioni), ascoltare la reazione del proprio target di riferimento e di conseguenza adeguare e rendere più appetibile il proprio brand attraverso il content marketing, in sostanza creando contenuti interessanti e sopratutto attinenti con i bisogni e le esigenze del proprio target.

Ma cos’è il content marketing e come funziona

Per content marketing si intende la creazione di contenuti di vario tipo il cui obiettivo è quello di rispondere a varie esigenze in cui si mostra al proprio target di riferimento:

  • come risolvere un problema
  • come soddisfare una curiosità
  • come fare una determinata cosa

Questo per fare solo alcuni esempi. In sostanza i contenuti devono essere utili.

Quali tipi di contenuti creare

Prima di rispondere a questa domanda bisogna partire da un presupposto importante, bisogna saper ascoltare ed essere empatici con le persone che si avvalgono dei nostri servizi. Questo significa che è fondamentale monitorare e percepire i segnali che arrivano dal web per capire il livello di soddisfazione o di insoddisfazione dei propri clienti  per esempio. Facciamo un esempio concreto. Supponiamo di avere un macchinario utile a fare una determinata cosa ma dalla pagina Facebook o dai commenti sul sito web arrivano segnali che non è così facile usare quel macchinario. Il segnale è abbastanza chiaro.

Cosa si può fare in questa circostanza? Di certo se non si risponde in modo superficiale o non si fornisce nessuna risposta è ovvio che la reputazione del brand potrebbe soffrirne. Invece una strategia di content marketing potrebbe risolvere il problema con la creazione di contenuti volti a spiegare nel dettaglio il funzionamento del macchinario. Quali tipi di contenuto creare? Non c’è una risposta univoca o scontata. La cosa di cui bisogna tenere conto è che i contenuti a seconda della circostanza, del settore di mercato, degli obiettivi da raggiungere devono avere uno scopo che può essere quello di:

  • attirare l’attenzione ed essere utile alla propria nicchia di mercato.
  • informare e educare il proprio target di riferimento
  • emozionare attraverso il divertimento o il coinvolgimento

In linea generale si possono valutare varie opzioni,  per esempio:

  • articoli di blog
  • contenuti video da inserire in un canale YouTube
  • video animati
  • podcast audio
  • gruppo e/o pagina Facebook con dirette live
  • webinar
  • eventi dal vivo

La cosa importante da comprendere è che il marketing attraverso contenuti di alto valore aumenta la Brand Awareness (la tua autorevolezza) e aiuta a fidelizzare i propri clienti che una volta soddisfatti probabilmente diventeranno anche degli ambasciatori del tuo brand

Quale è il migliore canale di content marketing

In realtà a questa domanda non c’è una risposta univoca perché il content marketing è come una torta che non può essere composta da un unico ingrediente. L’obiettivo deve essere quello di catturare l’attenzione del proprio pubblico o nicchia di mercato e portarla ad un livello di fiducia nei nostri confronti che gli consenta di lasciarti con fiducia e senza essere forzata informazioni per essere ricontattata, per esempio con l’iscrizione ad una newsletter in modo da ricevere ulteriori comunicazioni su attività, eventi, promozioni etc.

Il content marketing infatti rientra anche nelle strategie di inbound marketing. Fare marketing attraverso i contenuti di valore ha una stretta relazione anche con i social che diventano un potente strumento di condivisione.

Vantaggi del content marketing

Ovviamente lo scopo finale di una strategia di marketing basata sulla creazione di contenuti di valore non è solo quello di aumentare la notorietà del brand ma sopratutto quello di generare più contatti o lead e di conseguenza aumentare il fatturato aziendale. Il dato interessante è che coloro che investono in questo tipo di strategia di marketing con il tempo otterranno un beneficio a costo zero. Quale?

Saranno i clienti stessi a promuovere il brand in modo spontaneo e in modo del tutto gratuito. Bel risultato non è vero? Ecco una lista di altri benefici da considerare.

  • Aumenta la brand awareness
  • Incrementa il traffico di visite sul sito, infatti fare content marketing su più canali può fare una grande differenza sotto questo aspetto.
  • Nella maggioranza dei casi le persone che visitano il sito sono realmente in target e interessate.
  • Aumento di vendite se si ha un e-commerce o incremento di richieste di preventivi se si offre servizi e consulenze.
  • Cosa molto interessante i contenuti, sopratutto le infografiche, aumentano esponenzialmente i link spontanei e di qualità che puntano al proprio sito web
  • La condivisione sui social è un elemento fondamentale che conferma o meno l’autorevolezza di un’azienda o di un professionista.
  • La fidelizzazione dei contatti è uno dei maggiori benefici del content marketing. Un cliente fidelizzato che parla bene di un’azienda è una forma di pubblicità a costo zero da non trascurare.

Quanto costa attuare una strategia di marketing basata sui contenuti

Tutti, dal libero professionista alle aziende piccole, medie e grandi possono anzi devono fare content marketing e non ci sono scuse perché è alla portata di tutti. Ma sopratutto il ragionamento che deve prevalere è quello sul guadagno nel medio/lungo termine. Il content marketing è adatto veramente a tutti. Non esiste un tipo di attività o di professione che non possa trasmettere grazie a contenuti di valore guadagnarsi autorevolezza e conquistare una fetta de proprio mercato di riferimento.

Ecco alcune idee per fare content marketing

blog e motori di ricerca

Molto spesso le persone cercano una frase chiave per risolvere un problema. Per esempio molti scrivono “come fare per”, “cosa fare per”,  “quando, come, perché, chi, dove”… Avere un blog con articoli dettagliati che rispondono a curiosità, problemi da risolvere etc è un ottimo modo di fare marketing con i contenuti, in questo caso testuali

Social network

  • Pinterest: è un ottimo canale sociale con i quali fare content marketing con le immagini visive. Ad esempio infografiche.
  • Pagina Facebook: puoi fornire contenuti sotto forma di dirette live, post informativi nella pagina.
  • Gruppo Facebook: puoi curare e nutrire la tua nicchia in un gruppo privato. In questo gruppo puoi fornire diverse tipologie di contenuti video, testuali, dirette live, sondaggi, condividere file. Alcune tipologie di gruppi possono diventare anche delle vere e proprie piattaforme di e-learning a scopo formativo.
  • Instagram: perfetto per creare contenuti visivi di grande impatto. Si possono creare anche delle storie da condividere anche su Facebook. Le storie ad oggi sono molto usate per fare content marketing in modo originale. Funziona? Alla grande ne è una prova uno studio legale importante che usa regolarmente questo sistema. Perfetto anche per attività locali come ristoranti, pizzerie, parrucchieri e via dicendo.
  • Ebook  e/o guide digitali: questo tipo di contenuto è molto interessante da usare su una squeeze page per raccogliere contatti e farsi lasciare la mail.
  • Immagini o gif animate
  • applicazioni web

Video marketing

Offrire contenuti video (ad esempio con un video tutorial) ad oggi è uno dei metodi che maggiormente riscuote successo per un semplice motivo. Le persone che si prendono il tempo di leggere un testo è molto inferiore rispetto a coloro che si prendono il tempo di vedere un video.

E’ un dato di fatto, la maggioranza preferisce vedere i video. Ovviamente devono avere alcune caratteristiche:

  • offrire un contenuto di valore.
  • il video deve essere oltre che informativo anche originale per non annoiare le persone e tenerle incollate allo schermo fino alla fine.
  • Deve essere non eccessivamente lungo, magari si può dividere in più puntate.
  • Dai spazio all’originalità

Email Marketing

Conosci il detto ” i soldi sono nella lista”? Ebbene un modo efficace per monetizzare le attività di content marketing è appunto nutrire quelle persone che in qualche modo sono state attratte attraverso i canali menzionati sopra e che si sono registrate ad una newsletter.

Ora è il tempo di fornire ulteriori contenuti di valore per educare, informare, deliziare coloro che ti seguono ma senza essere eccessivamente invadenti.

Prima di fare marketing con i contenuti

Tutte le attività legate alla diffusione di contenuti per fare marketing non devono essere frutto del caso, ma il risultato di uno studio meticoloso per individuare:

  • Analisi dei competitors: questo è un aspetto spesso trascurato e magari ci si ritrova a fare le stesse cose che già fanno in tanti e che sono viste e riviste. Lo studio della concorrenza può aiutarti a individuare punti di forza e debolezza per attuare un modo diverso e originale nella creazione e diffusione di contenuti.
  • Il target di riferimento
  • Gli obiettivi di business
  • La scelta del tono di voce e del tipo di approccio da seguire per diffondere il proprio messaggio
  • Ascoltare la reazione del pubblico
  • Scegliere il genere di contenuto che meglio si adatta al proprio pubblico
  • Stabilire in anticipo gli obiettivi che si vuole conseguire aiuta molto a delineare la migliore strategia da seguire.

Conclusioni

A prima vista potrebbe sembrare complesso e costoso fare marketing, ma non è così perché non devi per forza fare tutto insieme e nello stesso momento. Nella maggioranza dei casi le montagne si scalano per gradi. Tuttavia da qualche parte bisogna iniziare no? Se hai dei dubbi su come potresti iniziare a fare content marketing sulla tua attività contattaci per una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *